mercoledì 24 luglio 2019

Alexa


«Avvolto nella carta colorata di un regalo di Natale, è arrivato questo tubo grigio e anonimo che risponde al nome di Alexa. Sistemata al posto d’onore, sulla scrivania antica del soggiorno, ha attirato l’attenzione dei figli fin dal primo momento. Un po’ per il circoletto che si illumina di colori vivaci mentre “ascolta” e anche mentre “risponde”. Un po’ perché bisogna, soprattutto all’inizio, insegnarle tutto come a un bambino». 

Illustrazioni realizzate per il centotrentottesimo numero di Futura Corriere, con un saggio personale di Elisabetta Montanari che racconta come Alexa, l’assistente virtuale, sia diventato per la sua famiglia un elemento di aggregazione.